Giano


  • |Giano 6:1| queste cose, Gesù se ne andò all’altra riva del mar di Galilea, ch’è il mar di Tiberiade.

  • |Giano 6:2| una gran moltitudine lo seguiva, perché vedeva i miracoli ch’egli faceva sugl’infermi.

  • |Giano 6:3| Gesù salì sul monte e quivi si pose a sedere co’ suoi discepoli.

  • |Giano 6:4| la Pasqua, la festa dei Giudei, era vicina.

  • |Giano 6:5| dunque, alzati gli occhi e vedendo che una gran folla veniva a lui, disse a Filippo: Dove comprerem noi del pane perché questa gente abbia da mangiare?

  • |Giano 6:6| così per provarlo; perché sapeva bene quel che stava per fare.

  • |Giano 6:7| gli rispose: Dugento denari di pane non bastano perché ciascun di loro n’abbia un pezzetto.

  • |Giano 6:8| de’ suoi discepoli, Andrea, fratello di Simon Pietro, gli disse:

  • |Giano 6:9| qui un ragazzo che ha cinque pani d’orzo e due pesci; ma che cosa sono per tanta gente?

  • |Giano 6:10| disse: Fateli sedere. Or v’era molt’erba in quel luogo. La gente dunque si sedette, ed eran circa cinquemila uomini.
Prossimo Capitolo 7


COOKIES

Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore, migliorare le prestazioni, analizzare come interagisci sul nostro sito Web e personalizzare i contenuti. Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie.

Dati Essenziali

I dati essenziali sono necessari per eseguire il sito Web che stai visitando. Non puoi disabilitarli.