Giano


  • |Giano 12:1| dunque, sei giorni avanti la Pasqua, venne a Betania dov’era Lazzaro ch’egli avea risuscitato dai morti.

  • |Giano 12:2| quivi gli fecero una cena; Marta serviva, e Lazzaro era uno di quelli ch’erano a tavola con lui.

  • |Giano 12:3| Maria, presa una libbra d’olio odorifero di nardo schietto, di gran prezzo, unse i piedi di Gesù e glieli asciugò co’ suoi capelli; e la casa fu ripiena del profumo dell’olio.

  • |Giano 12:4| Giuda Iscariot, uno dei suoi discepoli, che stava per tradirlo, disse:

  • |Giano 12:5| non s’è venduto quest’olio per trecento denari e non si son dati ai poveri?

  • |Giano 12:6| così, non perché si curasse de’ poveri, ma perché era ladro, e tenendo la borsa, ne portava via quel che vi si metteva dentro.

  • |Giano 12:7| dunque disse: Lasciala stare; ella lo ha serbato per il giorno della mia sepoltura.

  • |Giano 12:8| i poveri li avete sempre con voi; ma me non avete sempre.

  • |Giano 12:9| gran folla dei Giudei seppe dunque ch’egli era quivi; e vennero non solo a motivo di Gesù, ma anche per vedere Lazzaro che egli avea risuscitato dai morti.

  • |Giano 12:10| i capi sacerdoti deliberarono di far morire anche Lazzaro,
Prossimo Capitolo 13


COOKIES

Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore, migliorare le prestazioni, analizzare come interagisci sul nostro sito Web e personalizzare i contenuti. Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie.

Dati Essenziali

I dati essenziali sono necessari per eseguire il sito Web che stai visitando. Non puoi disabilitarli.