• |Cantico dei Cantici 3:1| mio letto, durante la notte, ho cercato colui che l’anima mia ama; l’ho cercato, ma non l’ho trovato.

  • |Cantico dei Cantici 3:2| mi leverò, e andrò attorno per la città, per le strade e per le piazze; cercherò colui che l’anima mia ama; l’ho cercato, ma non l’ho trovato.

  • |Cantico dei Cantici 3:3| guardie che vanno attorno per la città m’hanno incontrata; e ho chiesto loro: "Avete visto colui che l’anima mia ama?"

  • |Cantico dei Cantici 3:4| poco le avevo passate, quando trovai colui che l’anima mia ama; io l’ho preso, e non lo lascerò, finché non l’abbia menato in casa di mia madre, e nella camera di colei che m’ha concepita.

  • |Cantico dei Cantici 3:5| vi scongiuro, o figliuole di Gerusalemme, per le gazzelle, per le cerve de’ campi, non svegliate, non svegliate l’amor mio, finch’essa non lo desideri!

  • |Cantico dei Cantici 3:6| è colei che sale dal deserto, simile a colonne di fumo, profumata di mirra e d’incenso e d’ogni aroma de’ mercanti?

  • |Cantico dei Cantici 3:7| la lettiga di Salomone, intorno alla quale stanno sessanta prodi, fra i più prodi d’Israele.

  • |Cantico dei Cantici 3:8| maneggiano la spada, sono esperti nelle armi; ciascuno ha la sua spada al fianco, per gli spaventi notturni.

  • |Cantico dei Cantici 3:9| re Salomone s’è fatto una lettiga di legno del Libano.

  • |Cantico dei Cantici 3:10| ha fatto le colonne d’argento, la spalliera d’oro, il sedile di porpora; in mezzo è un ricamo, lavoro d’amore delle figliuole di Gerusalemme.
Prossimo Capitolo 4


COOKIES

Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore, migliorare le prestazioni, analizzare come interagisci sul nostro sito Web e personalizzare i contenuti. Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie.

Dati Essenziali

I dati essenziali sono necessari per eseguire il sito Web che stai visitando. Non puoi disabilitarli.